martedì 4 luglio 2017

MARZAMEMI

?Quel paesino del Siracusano che più a sud di così non si può, il capolinea del sud, un sud dove nessuno fugge più, da cui anzi non si può più fuggire: un confine dell?anima, oltre il quale si deve scegliere.? Così definisce il registra Gabriele Salvatores Marzamemi. Ci troviamo nella parte più meridionale d?Italia e d?Europa, ad una latitudine più più bassa di quella di Tunisi. La nascita del borgo viene fatta risalire all?anno Mille, quando gli arabi impiantarono la Tonnara. Marzamemi sorge in riva al mare, su di una breve sporgenza rocciosa della costa nella estrema punta sud-orientale della Sicilia, nel mare Ionio, fra l?isola di Vendicari e quella di Capo Passero. E? frazione del Comune di Pachino, ed è nota per la sua tonnara che era la principale fonte di lavoro. Ma per tonnara dobbiamo intendere due cose: la tonnara vera e propria, vale a dire l?apparato di reti che veniva messo in mare ogni anno, in estate ad un miglio marino dalla costa; il complesso a terra comprende la ?loggia?, dove venivano squartati i tonni appena pesati, l?ex stabilimento conserviero ed il palazzo del proprietario con tutte le casupole attorno, che servivano di alloggio ai marinai provenienti da altri comuni.
Accedi alla scheda completa su Sullarete.it:
http://www.sullarete.it/marzamemi,20-289-149846.html

Nessun commento:

Posta un commento